Honda presenta il Prologue, il suo SUV elettrico basato sulla General Motors

Destinato al mercato nordamericano, il Prologue è un rover di grandi dimensioni basato sulla piattaforma Ultium di GM. Sarà lanciato nel 2024.

Per accelerare il suo percorso elettrico, Honda ha stretto una collaborazione con General Motors: il primo frutto di questa collaborazione è il Prologue, un SUV familiare che sarà lanciato nel 2024. Tuttavia, l’azienda giapponese sta già mostrando l’aspetto del veicolo!

Honda presenta il Prologue: tutti i dettagli

Il Prologue adotta uno stile che il marchio ha definito “Neo-Rugged”. Influenzato dal design della piccola city car, questo SUV opta volutamente per linee sobrie. La carrozzeria molto liscia contrasta con le eccessive nervature della concorrenza.

Questa Honda è quindi una proposta estetica radicalmente diversa dalla Chevrolet Blazer EV, sua cugina tecnica. Tutto sembra essere progettato in modo semplice. Troppo semplice, forse? Il modello può avere difficoltà a fare impressione.

Il design della sezione posteriore ricorda addirittura la Range Rover Evoque. Il logo è stato sostituito da un monogramma Honda.

Il Prologue è una vettura di grandi dimensioni, con una lunghezza di quasi 4,90 metri. Lo nasconde in parte grazie alle enormi ruote da 21 pollici e al passo XXL di circa 3,10 metri! Tutto ciò significa che i sedili posteriori sono più spaziosi.

Honda Prologue interni

Come l’esterno, anche l’interno è sobrio. Il design è puro, con un’architettura orizzontale della plancia, già vista sulla nuova Civic. C’è uno schermo da 11 pollici per la strumentazione e uno da 11,3 pollici per il sistema di infotainment.

Honda non fornisce alcuna informazione tecnica, è ancora presto per farlo. Sappiamo che il Blazer EV ha un’autonomia fino a 515 km. Al momento Honda non ha in programma di lanciare la Prologue in Europa.

L’azienda offrirà per la prima volta una versione elettrica dell’HR-V in Europa nel 2023.

GM brevetta il sistema di recupero del calore per la batteria

Il sistema si chiama Ultium Energy Recovery, dal nome della più recente piattaforma elettrica di General Motors. Può aiutare a regolare la temperatura della cabina, come una pompa di calore. Ma il sistema può anche recuperare energia dall’esterno e dall’interno dell’auto, secondo GM. La casa automobilistica americana spiega che il calore corporeo dei passeggeri può addirittura essere utilizzato come fonte di energia.

Per esempio, il sistema di recupero dell’energia può essere utilizzato per riscaldare la batteria, per evitare certi consumi eccessivi. Questo è in particolare il caso del precondizionamento della batteria prima della ricarica veloce. Questa energia può anche essere usata per pre-raffreddare il motore delle auto elettriche. General Motors conferma che questo può risparmiare energia per utilizzare la modalità di prestazione dell’Hummer EV.

“Avere un’architettura EV di base ci dà la libertà di integrare caratteristiche standard come le capacità di recupero dell’energia di Ultium”, ha detto Doug Parks, vice presidente esecutivo di GM. “Ci aiuta a raggiungere una maggiore efficienza, prestazioni e a beneficiare i nostri clienti di auto elettriche”.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com