Le auto di Enzo Ferrari: quali sono

Ecco tutti i modelli posseduti da Enzo Ferrari e le loro caratteristiche.

Le auto di Enzo Ferrari sono diverse e dalle caratteristiche decisamente singolari. Alcune sono prettamente classiche, mentre altre sono incredilmente lussuose.

Scopriamo tutti i modelli nel dettaglio.

Le auto di Enzo Ferrari: quali sono

Tra le prime auto da corsa troviamo la Ferrari 125 S, creatura che partecipò alla Mille Miglia del 28 aprile 1940.

Tuttavia, a causa della prima guerra mondiale, tutte le competizioni furono poi cancellate. Enzo Ferrari iniziò quindi a interessarsi alla produzione di auto oleodinamiche.

Ad ogni modo, tra le altre auto troviamo una Renault 5 Turbo, che fu poi venduta all’asta per 80.000 euro. Quest’auto era dotata di 4 cilindri e turbocompressore, con un cambio a 5 marce e una velocità massima di 218 km/h. All’interno era presente una radio Pioneer Ferrari assolutamente originale.

Ferrari ha guidato anche diverse Fiat, Lancia, Alfa Romeo e una Peugeot del cognato, oltre a una 404 e una 405.

le auto di enzo ferrari

Le auto di Bud Spencer: i modelli

Molte auto sono state possedute da Bud Spencer ma sono anche presenti nelle scene di alcuni film iconici.

L’uomo ha affermato di aver guidato auto LanciaCadillacFerrari, Rolls RoyceBentley Mercedes. La sua auto preferita in assoluto, però, era la Fiat 130: rispettivamente due berline e due coupé. 

Nei film possiamo invece vedere la Dune buggy rossa e la Ford Escort Mk1 Rs 1600, ma purtroppo non fanno parte dei modelli presenti realmente nel garage di Spencer.

Tuttavia, in passato ha avuto modo di guidare una Tesla, quindi si è interfacciato con il mondo delle elettriche e la guida autonoma!

Un’auto guidata per molti anni, però, è la Mercedes Benz S420, creatura a cui l’uomo era particolarmente legato (dopo la Fiat, ovviamente).

Utilizzata per ben 18 anni, Spencer l’ha poi venduta lasciando un suo autografo sul cofano. 

L’anno di costruzione risale al 1997 ed era un’auto da 279 CV con un motore a benzina da 4,2 litri. Insomma, un vero e proprio gioiellino che è stato poi acquistato da un collezionista di auto. Decisamente fortunato!

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com