Le auto di Massimo Boldi: cosa guida il comico

Le auto del comico hanno un valore da capogiro, ma avete visto il suo ultimo acquisto?

Le auto di Massimo Boldi sono nella lista dei desideri di ognuno di noi. Amante delle supersportive, l’iconico attore nutre una profonda passione per alcuni modelli che hanno fatto la storia del settore automobilistico. 

Boldi ha infatti guidato diversi modelli, alcuni posseduti da lui stesso e altri provati in occasione di eventi.

Si tratta di alcuni grandi classici evergreen, ma il comico ha appena acquistato una novità puramente italiana

Una cosa è certa: Massimo Boldi ha decisamente buon gusto! Scopriamo insieme tutti i suoi modelli.

Le auto di Massimo Boldi: cosa guida il comico

Mercedes GLE AMG 450 hybrid

Una vera e propria perla del 2020, con i suoi 367 CV e un tempo da 0 a 100 km/h che vanta i 5,7 secondi.

Il modello acquistato dal comico ha un valore di oltre i 100 mila euro, considerando che la versione di base corrisponde a circa 72 mila euro esclusi i vari optional (a cui Boldi non ha di certo rinunciato). 

Ferrari 488 Pista

Come per tutti noi, il Cavallino Rampante è entrato nel cuore di Boldi senza troppe difficoltà. Su Instagram è possibile vederlo alla guida della sua amata rossa. In passato ha anche posseduto una Ferrari California!

le auto di massimo boldi

Mercedes SLS AMG

In attesa del suo nuovissimo acquisto, che vi sveleremo tra poco, il comico ha provato la Mercedes SLS AMG in occasione di un evento. Un’altra meravigliosa creatura prodotta dal 2010 al 2014.

Alfa Romeo Tonale

Ebbene, Massimo Boldi ha annunciato su Facebook di aver acquistato la nuovissima Alfa Romeo Tonale. Si tratta di un’auto che si discosta sicuramente dalle precedenti, trattandosi di un SUV, ma che riesce a conquistare grazie alle sue straordinarie caratteristiche.

Insomma, le auto di Massimo Boldi sono decisamente interessanti. Chissà quali altri progetti e acquisti avrà in mente. Che un’elettrica sia tra i suoi piani?

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com