LeapMotor C01: 717 km di autonomia con la batteria Cell to Chassis

Già in crescita, LeapMotor sta lavorando sulla C01 che ha un'autonomia di 717 km e una batteria da 90 kWh (CLTC).

LeapMotor ha appena raggiunto la vetta delle vendite di auto elettriche in Cina nella categoria start-up, presentando il suo quarto modello, la berlina C01. Ci si aspettava che fosse una berlina di segmento D in grado di competere con la BYD Seal, la Neta S, la Xpeng P5, la Nio ET5 e la Tesla Model 3.

Con i suoi 5,05 m di lunghezza è in concorrenza con l’Xpeng P7 o il Nio ET7, o con l’IM L7 (SAIC) che si sta avvicinando.

LeapMotor C01: lo stile

Lo stile elegante della C01 non la distinguerà di certo dalle sue numerose rivali: un look molto elegante con fari e luci affusolate e un tetto che degrada fino alla parte posteriore del bagagliaio. Questo posteriore aerodinamico presenta uno sbalzo posteriore dall’aspetto imponente e non ha il portellone posteriore.

Nessun Lidar sul tetto, ma telecamere sui parafanghi anteriori, sugli specchietti e sul montante B. La sovrastruttura è in gran parte vetrata, con una finestra che si estende ben al di sopra dei passeggeri posteriori. Sotto l’aspetto piuttosto semplice, i fari sono progettati per gestire diverse modalità di illuminazione a seconda della situazione: sblocco, arrivo a casa, ricarica, ecc. Il Cx è riportato a 0,226.

Gli interni sono molto in linea con gli standard del mercato cinese, con il volante a 2 razze, i 3 schermi sul cruscotto e la telecamera sul montante A.

Le porte si aprono elettricamente e i passeggeri posteriori possono usufruire della regolazione elettrica dei sedili.

LeapMotor C01 caratteristiche

Prima cella alla batteria del telaio

Dove Leap intende fare la differenza è nella batteria.

Qualche giorno fa, il produttore ha indicato che il C01 sarebbe stato dotato di una batteria CTC (Cell To Chassis). Niente più moduli, niente più pacchi, le celle sono direttamente integrate nel sottoscocca. Ciò si traduce in un risparmio in termini di massa, componenti, complessità e volume. All’epoca, Leap aveva dichiarato di poter guadagnare il 10% di autonomia grazie a questa tecnologia. La C01 promette un’autonomia di 717 km (ciclo CLTC) con i suoi 90 kWh.

Questo valore deve essere confrontato con quello dei suoi rivali locali. Il Nio ET7 dichiara un’autonomia di 700 km, ma con 100 kWh. Non è buono come il C01. Al contrario, l’Xpeng P7 fa molto meglio. I suoi 706 km sono percorsi con una batteria di soli 81 kWh. È una delle berline di grandi dimensioni più efficienti sul mercato. Tuttavia, la C01 non è da meno: il suo consumo di carburante sembra essere vicino a quello della Seal o della ET5, due berline che le restituiscono 20 cm.

Per quanto riguarda la potenza, la C01 è dotata di due motori per un totale di 400 kW. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in meno di 4 secondi. Sostiene di essere la berlina elettrica cinese più efficiente. Questo dato dovrà essere confermato con precisione, dato che la Nio ET7 è data per un tempo da 0 a 100 km/h di 3,8 secondi. Il valore per l’Xpeng P7 è di 4,3 secondi nella versione più potente da 316 kW.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ford Tourneo Connect (2022): prezzi completi dell’ovale blu

ElectricBrands rileva Artega e produrrà la Karo nel 2023

Leggi anche
Contents.media