Quali sono le auto più grandi e pesanti al mondo?

Queste auto sono leggendarie e hanno tutte una cosa in comune: un aumento di peso impressionante nel corso delle generazioni.

Le auto più grandi e pesanti al mondo devono spesso scendere a compromessi specifici. Vi piace godere di silenziosità a bordo, maneggevolezza rigorosa, frenata sicura, sicurezza passiva di alto livello e sedili riscaldati. Ma tutto ciò avviene al prezzo di un peso inaccettabile per alcuni modelli di auto che hanno visto l’ago della bilancia girare tutto intorno al quadrante.

E anche se un tempo si parlava di una sanzione più restrittiva legata al peso, alla fine questa riguarda solo i veicoli che pesano più di 1800 kg. L’onore è sicuro per le categorie intermedie preferite dagli italiani, ma resta il fatto che alcune icone hanno esagerato con le leccornie tecnologiche e la buona cucina, cospargendole di insonorizzazione, grandi cerchioni e plastica espansa.

Quali sono le auto più grandi e pesanti al mondo?

Questi sono solo alcuni dei numerosi esempi basati sui modelli di accesso. Negli ultimi quarant’anni quasi tutto il parco auto è aumentato di peso e di centimetri. La Mini Cooper è senza dubbio in cima alla lista, con un aumento del 63% del peso e del 33% della larghezza tra il 1950 e la versione 2018.

Mini Cooper (1950 vs 2018)

  • + 33% di aumento della larghezza
  • +5% in altezza
  • + 64% di aumento di peso

Range Rover (2013 vs 1981)

  • + 23% di aumento della larghezza
  • + 3 % in altezza
  • + 36% in peso

Ford Fiesta (1980 vs 2017)

  • + 23% di aumento della larghezza
  • + 11% di aumento in altezza
  • + 44% in peso

Ford Mustang (1964 vs 2015)

  • +10% in larghezza
  • + 7 % in altezza
  • + 48% in peso

BMW Serie 3 (1983 vs 2019)

  • + 27% di aumento della larghezza
  • + 1 % in altezza
  • + 42% di aumento di peso

Più peso, ma non più consumo di carburante

Nonostante i massicci aumenti di peso e di centimetri di larghezza, le auto moderne non consumano più carburante dei loro predecessori. Infatti, la maggior parte di essi consuma meno carburante dei loro predecessori a parità di prestazioni. Questo grazie ai numerosi sforzi compiuti in tutti i settori: aerodinamica, pneumatici, lubrificazione, iniezione, riduzione degli attriti interni, efficienza della trasmissione. Tuttavia, non si può fare a meno di pensare che tutti questi sforzi sarebbero stati ancora più sublimi se le nostre care auto non fossero state così pesanti.

auto più grandi e pesanti al mondo

Perché ciò avvenga, dovremmo accettare di fare delle concessioni sulle tecnologie di bordo, sul livello di comfort e di insonorizzazione o anche sugli ausili alla guida, il cui ruolo è oggi un po’ troppo sopravvalutato dalle organizzazioni di crash test, come abbiamo notato con i recenti risultati.

Le auto più grandi al mondo: un problema fastidioso

Un altro problema, ancora più fastidioso, è che le auto moderne sono diventate troppo grandi. In molte città e parcheggi, l’attuale auto familiare non è più adatta. Per questo motivo, alcuni gestori di parcheggi sotterranei hanno deciso di creare piani appositamente riservati ai veicoli “XXL”. Questo è il caso della Svizzera, in particolare, da anni. Al parcheggio del Monte Bianco di Ginevra, nel 2018 è stato inaugurato un piano specifico con 250 posti per i veicoli di grandi dimensioni… ma non solo!

“È una scommessa vincente! La nostra offerta corrisponde chiaramente a un’aspettativa e l’utilizzo di spazi XXL è in linea con le nostre ambizioni. E non solo per i veicoli di grandi dimensioni… Infatti, il nostro profilo utente è molto eclettico; si va dalla madre di famiglia che cerca spazio per aprire le porte in modo ampio e sicuro ai propri figli, agli anziani con mobilità più precaria, fino al proprietario di un’auto sportiva o da collezione che desidera proteggere al meglio la propria proprietà”, ha spiegato Thierry d’Autheville, direttore dell’operatore. L’accesso a quest’area specifica comporta ovviamente un costo aggiuntivo di circa il 25%.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media