Le auto in uscita tra fine 2022 e inizio 2023

Quali auto saranno in uscita tra il 2022 e il 2023?

Sono numerose le auto che debutteranno tra settembre 2022 e febbraio 2023. Che cosa verrà presentato sul mercato italiano? Quali sono le novità in arrivo nelle nostre concessionarie? Domande al quale daremo presto una risposta. Vediamo nel dettaglio i modelli di auto che caratterizzeranno il mercato automobilistico nei prossimi mesi.

Quali auto saranno in uscita tra il 2022 e il 2023?

Seguiamo mese dopo mese le uscite delle case automobilistiche. Il mese di settembre sarà protagonista dei nuovi restyling di due crossover di successo: Citroen C5 Aircross e la Kia XCeed. Oltre queste due arriveranno in Italia: Honda Civic, Jeep Grand Cherokee e Nissan X-Trail. Ultima ma non ultima la nuova Volkswagen ID.Buzz, erede elettrico del mitologico Bulli.

Ottobre: L’inizio dell’autunno vedrà invece le uscite di: Ferrari Daytona SP3, un vero fuoriserie con 840CV. Poi gruppo Mercedes lancerà un facelift della Classe A e la prima in assoluto della nuova era Smart, la hashtag one. Insieme a queste, Renault-Nissan sarà portatrice di novità come la Juke full Hybrid e la nuovissima Austral, Suv della casa.

Novembre: Sarà anche questo un mese ricco di novità, con la nuova ammiraglia di BMW, la Serie 7, con una variante completamente elettrica.

Una nuova Range Rover Sport e soprattutto una nuova Porsche 911 GT3 RS.

Dicembre: mese di regali, quindi tenetevi pronti alle auto del mese. Si parla già di Audi e-tron, Kia EV6 GT e di Mercedes EQS Suv, a zero emissioni.

Le nuove auto in uscita del 2023

Partiamo subito dal mese di gennaio e vediamo quali novità ci porta.

Gennaio: L’arrivo del nuovo anno porterà con sé il lancio di una vera bomba: il nuovo Suv di Ferrari che si chiamerà Purosangue.

Poi spazio a due grandi elettriche: Hyundai Ioniq 6 e Lotus Eletre.

Febbraio: Una delle novità più interessanti sarà sicuramente Audi Q6 e-tron, insieme alla nuova Dacia Jogger e la Volvo XC90, un grande classico.

leggi anche:

Scritto da Michele Zacchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media