Come lavare sedili auto in tessuto: trucchi e consigli

Una guida rapida e veloce per spiegare come lavare i sedili in tessuto della vostra auto, senza prodotti particolari o aggressivi.

In un periodo in cui non possiamo muoverci con le nostra automobili, possiamo dedicarci in modo più attento alla loro cura. Oltre a tutta la componente tecnica di una macchina, che deve sicuramente essere la nostra priorità, la parte estetica del veicolo non deve essere lasciata in secondo piano.

In questo articolo in particolare ci concentreremo su come lavare i sedili auto in tessuto.

Se l’esterno infatti, con il suo aspetto lucido e impermeabile, è relativamente facile da pulire, gli interni sono un mondo completamente a parte. La loro struttura accogliente e generalmente composta da materiali porosi, presentano un tipo di sporco differente e più ostico.

Come lavare sedili auto in tessuto

Il primo passaggio per la pulizia interna dell’auto e dunque anche per i lavaggio dei sedili dell’auto, è una attenta e precisa passata di aspirapolvere.

Non c’è bisogno di particolari mezzi, ma anche un aspirapolvere casalingo, dotato di bocchetta a mano, sarà sufficiente alle vostre necessità.

Fate bene attenzione, parlando esclusivamente dei sedili, alle varie cuciture e parti di collegamento. Un esempio fra tutti l’interstizio fra seduta e schienale.

Chiaramente poi l’aspirapolvere può essere passato su tutte le altre superfici dell’auto, ma per oggi concentriamoci sui sedili.

Lavaggio dei sedili auto in tessuto

Advertisements

Il lavaggio del sedile può essere semplice se utilizziamo i giusti prodotti. Se utilizziamo prodotti che generano troppa schiuma, infatti, ci ritroveremo con la difficoltà di eliminarla. Dunque è bene utilizzare prodotti appositi diffusi in commercio che sono pensati per pulire senza produrre eccessiva schiuma.

Procurato uno di questi prodotti, procedete a spruzzarlo prima su un panno microfibra e poi su tulla la superficie del sedile, uniformemente. Procedete a strofinare con il panno e lo sporco verrà via magicamente.

In caso di macchie ostinate potete concentrarvi su di esse con un’ulteriore passaggio di prodotto.

Per rifinire il vostro lavoro, consigliamo l’utilizzo di uno spray idrorepellente applicandolo accuratamente su tutta la superficie. In questo modo, dopo circa 24 ore di asciugatura, otterrete una superficie idrorepellente.

Scritto da mauro armadi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Aprilia RX250: storia, caratteristiche e scheda tecnica

Quali mezzi si possono condurre quando si ha una Patente B?

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media