DS 7, Purosangue, X-Trail e Prius: le grandi auto di fine 2022

Anche se i tempi sono difficili per l'industria automobilistica, le notizie non si fermano. La seconda metà del 2022 riserva ancora qualche sorpresa...

Le auto di fine 2022 ci riserveranno molte sorprese. Con la carenza di tutti i tipi di materiali tra la crisi di Covid e la guerra in Ucraina, il mercato del nuovo e dell’usato a metà e i prezzi del carburante in forte aumento, non si può dire che il 2022 sarà un grande anno per l’industria automobilistica.

Eppure, i nuovi modelli hanno continuato a susseguirsi, e non ultimi: Alfa Romeo Tonale, BMW X1, Mercedes GLC e soprattutto Peugeot 408 e Renault Austral. La seconda metà dell’anno non sarà da meno. Ecco una breve panoramica dei modelli più attesi alla fine del 2022.

Le grandi auto di fine 2022

DS 7

E iniziamo con il grande SUV di DS, noto come DS 7. Sì, una delle principali differenze con quella che sostituirà è che perderà il nome “Crossback”.

La gamma di motori non dovrebbe cambiare molto, ma notiamo l’introduzione di una versione “sportiva” o, diciamo, più dinamica che sviluppa 360 CV. Non c’è bisogno di aspettare molto per scoprirlo, sarà presentato la prossima settimana.

Ferrari Purosangue

Tra tutte le nuove auto che usciranno alla fine del 2022, questa non sarà la più venduta di tutte. E per una buona ragione, visto che stiamo parlando di un modello Ferrari.

Ma trattandosi del primo SUV del Cavallino Rampante, si tratta di un modello significativo. Come la maggior parte dei marchi sportivi che hanno adottato questo stile di carrozzeria, il costruttore transalpino spera sicuramente di battere i record di vendita con questo modello. Sotto il cofano troveremo un enorme e anacronistico V12 atmosferico (sì, esiste ancora!).

Il look è già trapelato: ricorderà più una tenuta da caccia rialzata che un vero e proprio SUV.

Se sarà commercializzato nel 2023, la campagna di teasing è già stata lanciata e ci aspettiamo una presentazione nei prossimi mesi.

auto di fine 2022 novità

Nissan X-Trail

Di tutte le notizie elencate in questo articolo, questa non è quella che vi sorprenderà di più. È normale che vi siate già imbattuti nelle linee della nuova Nissan X-Trail, presentata nel 2020 nella sua versione americana chiamata Rogue. Qualche tempo dopo, abbiamo scoperto anche la variante cinese che porta il nome di X-Trail. La sua forma più cubica rispetto alla Qashqai (da cui deriva e utilizza la plancia) le permetterà di ospitare fino a 7 passeggeri e più bagagli in 5 posti, come quella che sostituisce. La gamma di motorizzazioni della X-Trail dovrebbe essere basata su quella del fratello minore, con due motori a benzina microibridi da 140 e 158 CV e l’originale proposta e-Power.

Toyota Prius

La prossima Toyota Prius non è ancora stata vista su strada. Al momento non è chiaro se il prossimo modello avrà linee più consensuali rispetto alla tanto criticata quarta generazione. Un po’ come la Ferrari Purosangue, ma in misura minore, la quinta generazione della Toyota Prius non sarà particolarmente diffusa sulle strade. Da quando Toyota ha esteso la sua offerta ibrida ai modelli più classici (Yaris, Corolla, ecc.), ha perso molto terreno. Essere una berlina non è una cosa facile da fare in questi giorni di modelli alti sulle nostre strade. E l’abito molto (troppo?) originale della quarta versione chiaramente non ha aiutato.

In breve, non è più un modello di punta. Tuttavia, quest’anno festeggia il suo 25° anniversario… e anche la tecnologia ibrida “auto-ricarica”, visto che è stata quella che l’ha inaugurata, quindi è davvero una novità importante. Cosa sappiamo della futura Prius? Niente, a parte il fatto che sarà presentata a settembre, quindi sarà una sorpresa totale.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media