La Hyundai I20 per il 2024 è anche a GPL, un modello economico e gestibile

Hyundai i20 2024 anche a GPL, vediamo cosa porta in dote questa piccola tuttofare da città.

Hyundai ha lanciato da diverso tempo la versione restyling della i20 la medio piccola della gamma che sta riscuotendo un discreto successo nel mercato italiano in termini di vendite. E’ disponibile anche la versione a GPL che permette di avere un consumo ottimo, in termini di carburante ed anche il giusto brio. In questo articolo la vediamo dettagliatamente.

LEGGI ANCHE: Le auto più vendute in Italia a maggio 2024

Come si presenta la i20 a GPL per il 2024

La i20 GPL è una vettura dotata di un motore a benzina che naturalmente può girare anche utilizzando il GPL come carburante. E’ buona cosa però avviarla a benzina ed utilizzarla anche con quel carburante altrimenti si potrebbero avere problemi meccanici.

A livello di potenza ne ha quanto serve per muoversi in città, il suo ambiente ideale dato che i cavalli sono 84 e disponibili a 6.000 giri/minuto, un valore decisamente alto che fa capire quanto il piccolo motore turbo sia bramoso per le “alte vette” del contagiri.

La trazione è naturalmente anteriore ed il cambio manuale a 5 rapporti si presenta ben configurato per la guida quotidiana con rapporti non molto lunghi. Naturalmente le prime marce sono perfette per partire con slancio dai semafori.

E’ un’auto facile da guidare e per nulla impegnativa, il rapporto peso potenza la rende perfetta per i neopatentati che possono guidarla per il primo anno, potendo contare anche su un equipaggiamento di sicurezza davvero al top.

LEGGI ANCHE: Citroen C3 2024 – interni e prezzo

Il suo prezzo è leggermente sopra la media

Per quanto riguarda questa versione, il prezzo è un po’ sopra la media della casa coreana, infatti la si può comprare a 21.500 euro.

Un prezzo che la posiziona quasi a metà del listino per il 1.2 e che fa entrare in possesso di un MY “vecchio” di solo qualche mese ma che ha tutto quello che è disponibile sulla versione 2024.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche