Suzuki Grand Vitara: il modello perfetto per noi

Suzuki ha appena presentato in India la nuova Grand Vitara. Un modello che non sarebbe fuori luogo nel panorama automobilistico italiano.

Suzuki Grand Vitara è un nome che non vediamo da molto tempo in Italia. Tecnicamente, non si prevede di rivedere questo nome a breve perché, nonostante sia stata appena presentata una nuova generazione, è riservata ai mercati emergenti, a partire dall’India, dove verrà prodotta.

Si tratta di un modello nuovo di zecca progettato in collaborazione con Toyota, il cui Urban Cruiser Hyryder è stato presentato poco prima, all’inizio di luglio.

Se, ancora una volta, la Grand Vitara annata 2022 non è prevista per l’Italia, è chiaro che avrebbe un posto nel nostro mercato. Vi spieghiamo perché.

Suzuki Grand Vitara, un prodotto completo

La nuova Grand Vitara può essere prodotta in India e destinata ai mercati emergenti, ma non è un veicolo a basso costo.

In termini di design, è piuttosto classico e si ispira all’ultima S-Cross nella parte anteriore, alla Vitara “corta” con il suo profilo piuttosto cubico e alla nuova Honda HR-V con la sua striscia luminosa nella parte posteriore. L’insieme è, se non originalissimo, molto moderno. Lo stesso vale per gli interni, dove troverete un abitacolo con una presentazione abbastanza convenzionale ma ordinata e persino un tocco di raffinatezza con i caldi rivestimenti in pelle bicolore.

Un altro punto su cui questa Grand Vitara non ha nulla da invidiare ai modelli Suzuki distribuiti in Europa è la sua gamma di motori. Da un lato, c’è un motore a benzina con microibrido a 12 V che sviluppa 102 CV e 135 Nm di coppia e può essere abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti o a un cambio automatico a 6 rapporti. I clienti possono scegliere tra una versione a trazione anteriore o una seconda versione a trazione integrale con il sistema AllGrip di proprietà.

D’altra parte, viene offerta una vera e propria variante ibrida, in grado di funzionare in modalità 100% elettrica, con 116 CV e 141 Nm di coppia. Qui non è possibile scegliere la trasmissione: può essere solo a due ruote motrici e con cambio CVT.

Suzuki Grand Vitara dettagli

Meglio di una S-Cross?

Con una lunghezza di 4,35 m, una larghezza di 1,80 m e un’altezza di 1,65 m, le dimensioni della Grand Vitara sono più o meno le stesse della S-Cross, che è leggermente più corta di 5 cm, meno larga di 1 cm e meno alta di 6 cm. Ma, in realtà, è comprensibile il motivo per cui non è prevista nel nostro Paese, in quanto sarebbe in diretta concorrenza con la S-Cross. A dire il vero, è sorprendente che la casa giapponese abbia preferito distribuire la S-Cross nel nostro Paese, visto che ha riscosso un successo limitato.

Non è un cattivo modello, ma è solo una grande evoluzione del modello precedente. Manca di modernità e questo si avverte, ad esempio, nel design della plancia. Quest’ultimo non si discosta quasi per nulla da quella vecchia… che già non era brillante nella sua presentazione. La Grand Vitara ha anche un equipaggiamento più ricco e moderno: sedili anteriori ventilati, head-up display e ricarica wireless per gli smartphone. Infine, ma non meno importante, la Grand Vitara ha un’altra importante risorsa, il suo nome, che è molto più significativo per gli acquirenti italiani.

Naturalmente, dovrebbe essere necessario testarla per determinare se le sue prestazioni su strada sono all’altezza. Sulla carta, tuttavia, la Grand Vitara sembra più adatta ai nostri paesi…

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media