Suzuki GSX 1300R Hayabusa, è tornata la più veloce degli anni ’90

La Suzuki GSX 1300R Hayabusa, moto simbolo degli anni novanta, torna nei listini rinnovata e rispettosa dell'omologazione Euro 5

La Suzuki GSX 1300R Hayabusa è tornata dopo quattro anni di assenza, era infatti il 2017 quando venne spazzata via dalla stringente normativa Euro 4.

Suzuki GSX 1300R Hayabusa: storia

Il modello arrivò sul mercato nel 1999 e stupì gran parte degli appassionati perchè non era la solita supersportiva da spremere tra i cordoli di una pista come la GSX-R, ma era una moto pensata per raggiungere velocità elevatissime rapportate a quell’epoca, si parlava infatti di oltre 300 km/h, raggiunti grazie al poderoso motore quattro cilindri in linea da 1299 cc che erogava 163 cavalli e 120 nm di coppia.

Il dato che la distingueva dalle normali supersportive era il peso, circa 233 kg a secco. La Hayabusa venne poi rinnovata nel 2007: motore portato a 1340 cc e 197 cavalli per 155 nm di coppia. Crebbe però anche il peso che arrivò a 266 kg in ordine di marcia. Venne rimossa dal listino Suzuki nel 2017 all’arrivo della nuova normativa anti-inquinamento Euro 4.

Può ancora dire la sua?

Il concetto di moto così estrema è indubbiamente figlio di un’altra epoca, sembra strano infatti che in un mondo di Crossover la Suzuki abbia deciso di aggiornare la sua Hayabusa. Solo il tempo dirà se la scelta è stata corretta, intanto vediamo cosa dicono i numeri di questa moto. Si parte dal motore che è ancora un quattro cilindri in linea da 1340 cc, la potenza è scesa a 190 cavalli 9400 giri/min – probabilmente a causa della normativa Euro 5 – così come la coppia è scesa a 150 nm a 7000 giri/min, comunque un dato elevatissimo.

Advertisements

Il peso è diminuito di due kg e la velocità è autolimitata a 299 km/h, come prevede l’accordo tra le case giapponesi. L’elettroica è al top, infatti sono disponibili servizi come il traction control cornering, ABS cornering, launch control, controllo del freno motore, cambio elettronico e diverse mappature, sia preimpostate sia personalizzabili dal pilota. La ciclistica è di buon livello: il telaio è doppia trave in alluminio, la forcella è da 43 mm completamente regolabile, così come lo è il monoammortizzatore, i dischi freno anteriori sono da 310 mm mentre il disco posteriore è da 260 mm.

I cerchi 17 pollici sono acompagnati da pneumatici 120/70 all’anteriore e 190/50 al posteriore.

Prezzo e disponibilità

La Suzuki GSX 1300R Hayabusa è gia prenotabile nei concessionari ad un prezzo di 19.390 euro franco concessionario, metre la WEB Edition da 21.390 euro con montati diversi optional è acquistabile solo online. Le consegne inizieranno nel mese di marzo 2021.

LEGGI ANCHE: Suzuki SV 650 MY2021

Scritto da Stefano Ferrari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

BMW X2 xDrive25e: prezzo, caratteristiche e scheda tecnica

Bmw C400 GT: tutto ciò che c’è da sapere sullo scooter urbano

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media