Tesla: l’aggiornamento 10.5 ridurrà la frenata fantasma?

Il sistema è ora più efficiente del 5,5%.

La frenata fantasma è uno dei principali difetti che sta vivendo ultimamente l’azienda. Grazie al loro Safety Score, alcuni guidatori hanno il privilegio di provare la Full Self-Driving Beta, la versione di prova del sistema completamente automatizzato di Tesla.

Il sistema ha appena ricevuto un aggiornamento v10.5 che introduce nuove funzionalità.

La principale novità è la funzione di manovra di emergenza per evitare le collisioni, che opera in modalità fantasma. Ciò significa che il sistema non esegue effettivamente alcuna manovra, ma fa invece tutto il possibile per cercare soluzioni basate sull’ambiente, al fine di inviare i dati dei suoi calcoli e ragionamenti ai team di Tesla.

Frenata fantasma più rara?

Per il resto, il marchio americano ha annunciato numerosi miglioramenti indicando i tassi di evoluzione rispetto alla versione precedente del software disponibile. In altre parole, una miriade di percentuali che solo i tester, gli ingegneri e gli appassionati di sistemi saranno in grado di capire.

Apprendiamo che il sistema rileva i segni statici con maggiore precisione del 4,5% e che la previsione di elementi statici (linee e bordi di strade per esempio) è stata migliorata del 13%.

Inoltre, il sistema è più efficiente del 5,5%, il che è destinato a ridurre la frenata fantasma.

Questo nuovo aggiornamento combina i miglioramenti per perfezionare il sistema Full Self-Driving di Tesla. Quest’ultimo, forse, potrebbe un giorno raggiungere il livello di autonomia totale inizialmente desiderato da Elon Musk.

tesla frenata fantasma ridotta

Un guasto al server ha bloccato migliaia di Tesla

Questo episodio si è verificato qualche settimana fa e, per fortuna, non ha nulla a che vedere con la guida automatica. Una ripartizione gigantesca confermata dal sito downdetector.com. Quest’ultimo ha riportato un forte aumento delle segnalazioni di bug nell’applicazione. La causa: un problema di connessione con l’applicazione per smartphone, utilizzata come “chiave” da molti proprietari del marchio.

Interrogato su Twitter da un utente coreano, Elon Musk ha risposto rapidamente. “Dovrebbe essere di nuovo online ora”, ha dichiarato dopo diverse ore di indagini, segnalando un problema con il traffico di rete. “Ci scusiamo e prenderemo misure per garantire che questo non accada di nuovo”, ha aggiunto.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’aereo elettrico di Rolls-Royce stabilisce nuovi record

Peugeot 3008: dimensioni e interni

Leggi anche
Contents.media