Renault Austral o Citroën C5 Aircross: quale SUV è meglio per le famiglie?

Tutto ciò che dovreste sapere per una scelta adatta a tutta la famiglia.

Volete acquistare un SUV per le famiglie ma non sapete cosa scegliere tra Renault Austral o Citroën C5 Aircross? Se Renault ha completamente ridisegnato il suo SUV familiare al punto che il Kadjar è stato dimenticato, è perché vuole inseguire la Peugeot 3008.

Con un nuovo telaio, un nuovo interno e tecnologia all’avanguardia, la nuova Austral ha argomenti reali per invertire la tendenza. Tuttavia, anche la Citroën C5 Aircross sta facendo parlare di sé.

Il SUV Chevron mantiene un impareggiabile senso di accoglienza, un criterio essenziale in questa categoria. Ecco il confronto tra i due SUV.

Renault Austral o Citroën C5 Aircross: accoglienza, spazio a bordo e modularità

Con dimensioni simili al millimetro, la sensazione di spazio a bordo è logicamente identica nei due SUV francesi.

Soprattutto nella parte anteriore, dove i sedili sono comodi e le regolazioni sono numerose. I braccioli sono posizionati in modo tale da offrire posture riposanti, sia come guidatore che come passeggero. Tuttavia, la Austral offre una migliore posizione di guida con un piantone dello sterzo con una maggiore gamma di regolazione. Le due auto sono quasi uguali in termini di spazio di stoccaggio. Mentre i cestini delle porte sono più grandi nella C5 Aircross e il bracciolo centrale è più profondo, la piccola piattaforma scorrevole dell’Austral è più facile da utilizzare durante la guida.

D’altra parte, apprezziamo i portabottiglie, che sono molto pratici per i lunghi viaggi.

Nella parte posteriore, l’accesso è altrettanto facile in entrambe le auto. I sedili sono individualmente più stretti, ma il sedile centrale è anche più comodo che nel SUV Renault. La C5 Aircross offre anche diversi gradi di reclinazione degli schienali. In entrambi i casi, c’è un ampio spazio per le gambe e la testa per i passeggeri di tutte le dimensioni.

Renault Austral o Citroën C5 Aircross famiglie

Interfacce multimediali ed ergonomia

Salendo nell’Austral, si è subito sorpresi dalla strumentazione digitale a forma di L, nello stile della Mégane elettrica. Tra lo schermo standard da 12 pollici e il tablet opzionale “ritratto” (anch’esso da 12 pollici) che la maggior parte dei clienti sceglierà, ci vuole un po’ di tempo per orientarsi. Fortunatamente, il sistema Google Automotive, fornito di serie, rende molto facile muoversi nel sistema di infotainment. Il grande schermo è più orientato al guidatore, ma esclude un po’ il passeggero. Bisogna anche abituarsi ai tre comandi sul lato destro del piantone dello sterzo, tra la leva del cambio, i tergicristalli tradizionali e il modulo radio. Per non parlare dei numerosi pulsanti sul nuovo volante.

D’altra parte, la C5 Aircross non può rivendicare la stessa modernità. Questo è particolarmente evidente quando si guarda lo schermo del tachimetro da 12,3 pollici, che è facile da leggere ma ha una definizione e una presentazione molto più lenta. Tuttavia, per il suo restyling di metà carriera, il grande Aircross ha avuto cura di rivedere significativamente il suo cruscotto. Senza eguagliare la fluidità dell’interfaccia Renault, lo schermo orizzontale da 10 pollici del SUV Citroën fornisce l’essenziale. Allo stesso modo, le scorciatoie touch sotto lo schermo non sono molto reattive. Tuttavia, il volume della radio è facile da regolare.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media